CONDIVIDI
Content Marketing: cosa fare per Natale

Non so se succede anche a te, ma uno dei momenti più critici della mia attività di Content Marketing (e anche di scrittura su questo mio blog) è nel corso dei periodi di vacanza.

Le vacanze - estive, di natale, di Pasqua - sono belle, si sa: sono per tutti un momento di rigenerazione, di interruzione della routine, di apertura alla novità.
Per il direct marketing, il momento che precede le vacanze è in genere frenetico: i momenti di stagionalità alta, infatti, sono proprio immediatamente successivi ai periodi di ferie, per cui, di solito, tutto ciò che riceveremo nella nostra cassetta della posta a inizio settembre o a inizio gennaio viene necessariamente concepito e prodotto nelle settimane che precedono immediatamente l'entrata in ferie.
In alcuni mercati, poi, il momento delle vacanze è un momento culmine: pensa al marketing turistico o, a Natale, quello dei giochi per bambini o dell'elettronica di consumo.
Per molti altri invece, e in particolare per chi si occupa di Content Marketing in molti settori del B2B, quello delle vacanze è necessariamente un momento di stacco: troppe distrazioni nella nostra target audience, troppi momenti di discontinuità fanno sì che in genere si arrivi presto o tardi a una sorta di "fine delle trasmissioni" in attesa che passi il momento critico - per così dire.
Eppure, anche nel Content Marketing è possibile fare molto durante le vacanze natalizie, da un lato per rivedere e migliorare alcuni asset della nostra strategia, dall'altro per mantenere un contatto con il nostro pubblico basato però su nuove modalità di comunicazione.

Non ignorare la festività

La presenza di una festività, soprattutto se così importante come il Natale, riesce a permeare di sé molte attività anche in ambito lavorativo. In quanti uffici si prepara un albero di natale? Lo stesso deve accadere anche nei tuoi blog, nel tuo sito aziendale, nei tuoi profili sui social media. Basta un cappellino rosso a punta per rendere il tuo logo "natalizio": non perdere l'occasione per far sapere ai tuoi clienti che condividi lo spirito natalizio, e sei in sintonia con loro anche in questo. Ancor meglio, dedica al natale un articolo del tuo blog (sempre rimanendo pertinente con gli argomenti trattati, però!). Insomma, fai (meglio) un po' come sto facendo io ora.

Pianifica i tempi

Seconda regola, ma forse la più importante: qualsiasi cosa tu pensi di fare nel tuo content marketing natalizio, non aspettare il 24 dicembre per iniziare a lavorarci su. Quando si lavora in vista di una scadenza di questo genere, non si può operare in una strettoia: bisogna avere il tempo di pianificare, decidere cosa fare, lavorare sugli aspetti creativi e infine rivedere il tutto per essere pronti a intercettare il proprio pubblico nel momento di massimo interesse e di massimo traffico. Tieni conto di eventuali ponti e prolungamenti del periodo di vacanza: quest'anno, ad esempio, il calendario favorisce assenze prolungate dagli uffici: ricordalo, nel momento in cui pianifichi una ripresa delle tue attività.

Rafforza la tua offerta con uno speciale marketing di Natale

Il cappellino sul logo è importante, d'accordo. Una offerta particolare, il lancio di una nuova caratteristica del tuo prodotto, un evento speciale saranno il giusto complemento degli addobbi natalizi in grado di convertire in fatturato il tuo lavoro di marketing nel periodo natalizio. Approfitta per inviare, assieme alla solita DEM di auguri natalizi, una call to action dedicata alla promozione dei prodotti della tua azienda. Ricorda però di non esagerare: nel content marketing, l'equilibrio tra contenuti promozionali e contenuti di qualità è vitale. Anche a Natale.

Approfitta del Natale per rivedere la tua strategia

Quello delle vacanze natalizie è un momento importante anche per un altro motivo: coincide con l'inizio del nuovo anno. In questo periodo si tirano le somme di un anno di attività, si analizzano punti di forza e punti deboli di quanto fatto (ti ricorda qualcosa? Sì, probabilmente una analisi SWOT ti aiuterebbe a questo scopo) e si cercano i correttivi necessari alla propria strategia di content marketing per fare meglio l'anno successivo. Non mancare a questo appuntamento!
Natale: periodo di gioia, di condivisione e, per il B2B, di stasi per l'attività di routine. Ma non credere che convenga chiudere con la tua attività di content marketing: pensa subito a cosa fare per natale, e lavora per consegure i tuoi obiettivi.
E, naturalmente, passa delle buone feste!

CIAO! Grazie per essere arrivato a leggere fino a qui.

Porto avanti questo blog solo per passione, senza voler fare altro se non avviare un confronto con chi condivide con me l'interesse per tutto ciò che è marketing. Se ti è piaciuto questo post, la soddisfazione più grande che potrai darmi sarà quella di condividerlo sui social media e di lasciare un tuo commento.

Se poi vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti subito alla newsletter!

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:

Delivered by FeedBurner

2 COMMENTS

LEAVE A REPLY