CONDIVIDI
Fai diventare il tuo blog una torta al cioccolato

Che sapore hanno gli articoli del tuo blog?

L'importante influencer statunitense Heidi Cohen ha ultimamente suggerito che molti blog sanno di... spinaci. Non sono invitanti, perché non hanno un aspetto gradevole, capace di attrarre i lettori e far venire loro l'acquolina in bocca.
È, questo, a mio parere, un attributo che manca a molti dei blog che si incontrano ogni giorno nella blogosfera.
Ci dimentichiamo (o diamo per scontato, che è peggio), a forza di scrivere, che c'è qualcuno dall'altra parte che ci legge, per cui ci mettiamo lì ogni giorno a cucinare la zuppa e la distribuiamo a ciclo continuo come in una mensa popolare, una mestolata in ogni piatto.
Il problema è proprio questo: quando intraprendiamo un'avventura come un blog - nessuna differenza in questo caso tra blog personale, professionale o aziendale - stiamo iniziando a costruire una comunità di lettori con i quali intratteniamo rapporti spesso quotidiani, scambiando idee o battute, interagendo per raccogliere le loro opinioni, dare le nostre, in un rapportarsi continuo e multiforme. In sintesi, ogni volta che pubblichiamo un contenuto, esso smette immediatamente di essere nostro, per diventare di chi lo legge, lo commenta, lo critica, lo condivide.
Capisci a questo punto quanto sia importante che il tuo blog abbia l'aspetto invitante di un dolce al cioccolato: invitante non solo per gli ingredienti, ma soprattutto per l'aspetto, le decorazioni, il sapore.

Quali sono le caratteristiche che ogni blog deve avere per essere come una torta al cioccolato?

Proviamo a suggerirne qualcuna qui di seguito: altre, spero, verranno dai miei 25 lettori.
Ingredienti
Gli ingredienti sono fondamentali per qualsiasi ricetta. Tradotto: anche l'articolo con il titolo migliore del mondo avrà gambe cortissime (e commenti devastanti) se non sarà seguito da contenuti di qualità, e soprattutto se questi contenuti non sono pertinenti con ciò che i tuoi lettori si aspettano di trovare nel tuo blog.
Nulla può essere peggio della più invitante torta al cioccolato che, mangiata, sappia di spinaci! Ogni contenuto, ogni intervento che scrivi deve rispondere a una domanda precisa: è questo, ciò che i miei lettori vogliono quando vengono sul mio blog? Ciò che sto scrivendo è pertinente con il mio business, con le informazioni che i lettori cercano, con i problemi che vogliono risolvere?
Se hai dei dubbi, meglio non pubblicare e rivedere i tuoi contenuti a mente fresca.
Occhio alla linea!
Evita di produrre bombe caloriche! La vera difficoltà è forse proprio questa: creare contenuti con gli ingredienti giusti, che si presentino bene e, soprattutto, che siano facili da consumare. Chi ti legge dev'essere in grado di ritrovare alla prima occhiata quali sono gli argomenti chiave del tuo articolo.
Io, personalmente, impiego per la fase di editing di un articolo quasi lo stesso tempo che mi occorre per scriverlo: solo in questo modo posso migliorarne la leggibilità, tagliando o semplificando periodi troppo contorti, paragrafando per guidare la lettura, evidenziando i concetti chiave per renderli facilmente identificabili. Non dimenticare, inoltre, di rivedere anche la tua grammatica e la tua ortografia.
Attenzione, però, a non cadere nell'eccesso opposto: un articolo, oltre ad essere leggero, deve anche essere... nutriente!
Glassa
Un dolce appena uscito dal forno non è, in genere, particolarmente invitante (a meno che non tu non sia Nonna Papera). Per diventarlo, la prima cosa da fare è ovviamente quella di disporre una copertura che lo renda più appetibile e soddisfi il nostro senso della vista.
Avrai capito di cosa sto parlando: del fatto che i tuoi contenuti debbano essere attraenti anche dal punto di vista visuale, e non solo concettuale. Per fare questo, c'è solo un modo: ogni tuo contenuto dovrà essere decorato da immagini, video, infografiche che catturino immediatamente l'attenzione dei lettori e, se possibile, diano il tema dell'articolo ancor prima che la prima riga sia stata letta. Se c'è un grafico che conferma una tua ipotesi, non esitare a pubblicarlo nell'articolo: sarà la prima cosa che il tuo lettore guarderà.
Se il tuo post ingloba un video, assicurati che sia visibile all'apertura della pagina, prima di effettuare qualsiasi scroll: i contenuti che - con una terminologia che viene dal direct marketing tradizionale - sono posizionati above the fold, saranno quelli che sicuramente tutti vedranno.
Decorazioni
Qual è il potere di un ricciolino di panna bianca su una torta tutta glassata di nero cioccolato fondente? Esattamente: quello di renderla visibile. Se c'è una cosa su cui bisogna lavorare, è il titolo del tuo post.
Recentemente, Conductor ha pubblicato una statistica interessante che spiega quali sono i titoli che hanno più appeal tra i lettori, scoprendo che nulla funziona meglio dei numeri (5 modi per... 30 statistiche che...) e del coinvolgimento diretto del lettore. Da evitare le domande.
Quando ho iniziato a scrivere questo articolo, il titolo provvisorio era: "Che sapore ha il tuo blog?".
Adesso sai perché l'ho cambiato.
Esposizione
Hai terminato la tua opera d'arte: il dolce è lì, e non vedi l'ora di farlo gustare a tutti. Come? Naturalmente, mettendolo in vetrina.

cook2OK

Ancora una volta, cerca di essere pertinente nello scegliere le vetrine giuste: condividi il contenuto nei social media adatti, e in questi social media nelle community dove sai di trovare i tuoi lettori più entusiasti. Vedrai: non resterai deluso!

Blogging efficace: la tua ricetta

Bene, ora ti ho detto come cerco di scrivere i miei articoli per fare in modo che siano il più possibile interessanti per i miei lettori. Aspetto invece nei commenti le tue ricette: cosa fai di diverso da me? Quali ingredienti segreti rendono più appetibili i tuoi contenuti? Fammi sapere!

CIAO! Grazie per essere arrivato a leggere fino a qui.

Porto avanti questo blog solo per passione, senza voler fare altro se non avviare un confronto con chi condivide con me l'interesse per tutto ciò che è marketing. Se ti è piaciuto questo post, la soddisfazione più grande che potrai darmi sarà quella di condividerlo sui social media e di lasciare un tuo commento.

Se poi vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti subito alla newsletter!

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:

Delivered by FeedBurner

CONDIVIDI
Articolo PrecedenteVita digitale: i paradossi della privacy
Articolo SuccessivoContent Marketing: 5 consigli degli esperti
Ciao! Sono Fabio Piccigallo e quelle che stai sfogliando sono le pagine del mio blog personale, OnMarketing. Oggi mi occupo di web marketing a tutto tondo, con l'esperienza di chi ha lavorato per 10 anni nel direct marketing tradizionale e la voglia di innovare che caratterizza il mercato digitale. Sono un amante dei numeri: per questo ho fondato una web agency all'avanguardia, specializzata nel marketing digitale e nell'ottimizzazione dei flussi di conversione mediante le tecniche più moderne della web analytics. Si chiama OnMarketing.me: se hai bisogno del mio aiuto professionale, contattami pure!

1 COMMENT

LEAVE A REPLY