CONDIVIDI

Tutti noi sappiamo quanto Facebook stia diventando sempre più nel mondo non solo un canale di condivisione virale, ma anche in qualche modo di mutuo soccorso e di prima informazione in caso di calamità, o di sostegno e social fundrising in aiuto di situazioni particolari.

In particolare, il social network si è distinto a novembre scorso per l'appoggio dato alla Croce Rossa Internazionale nel soccorrere le popolazioni delle Filippine colpite dal recente alluvione.

Da un paio di giorni, è in vita una novità che si inscrive in questo particolare contesto e non potrà che essere accolta favorevolmente dal mondo del marketing associato al NonProfit più "socialmente" evoluto. Facebook ha infatti reso disponibile una nuova feature consistente in un pulsante da inserirsi nella pagina FB delle migliaia di associazioni NonProfit presenti sul social network allo scopo di consentire a followers e visitatori di effettuare donazioni dirette mediante carta di credito senza uscire dalle pagine Facebook. Allo stesso modo, i fans di ogni associazione potranno condividere i post dell'associazione con i loro amici per incoraggiarli ad effettuare ulteriori donazioni.

Un'iniziativa di sicuro impatto

E' immaginabile che questa iniziativa avrà un impatto fortissimo nel mondo delle associazioni e delle ONG, poiché consentirà di formulare un immediata call to action all'interno dei propri posts promozionali e delle proprie Facebook Ads e potrà immediatamente fornire risultati misurabili in termini di ROI per ogni campagna promozionale direttamente all'interno delle proprie pagine Facebook. Chi ha lavorato bene finora, insomma, per raccogliere Likes e mantenere un rapporto vivo con i propri followers, sarà di certo premiato, poiché potrà raccogliere con più facilità i frutti di una interazione sociale con il proprio target di riferimento e trasformarli nella linfa vitale di ogni NonProfit, le donazioni appunto.

Non ancora in Italia.

Naturalmente, la feature in questione sta superando ora la sua fase sperimentale, e non è ancora universalmente disponibile. In particolare, per poter accedere al programma di donazioni dall'Italia, le associazioni interessate dovranno compilare questo form, ed attendere di essere contattate dagli uffici di Facebook preposti a questa operazione, che sono sicuro avrà un impatto notevolissimo ovunque.

CIAO! Grazie per essere arrivato a leggere fino a qui.

Porto avanti questo blog solo per passione, senza voler fare altro se non avviare un confronto con chi condivide con me l'interesse per tutto ciò che è marketing. Se ti è piaciuto questo post, la soddisfazione più grande che potrai darmi sarà quella di condividerlo sui social media e di lasciare un tuo commento.

Se poi vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti subito alla newsletter!

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:

Delivered by FeedBurner

CONDIVIDI
Articolo PrecedenteIl Content Marketing nel B2C: quali prospettive?
Articolo SuccessivoIl volantino e i Social Media
Ciao! Sono Fabio Piccigallo e quelle che stai sfogliando sono le pagine del mio blog personale, OnMarketing. Oggi mi occupo di web marketing a tutto tondo, con l'esperienza di chi ha lavorato per 10 anni nel direct marketing tradizionale e la voglia di innovare che caratterizza il mercato digitale. Sono un amante dei numeri: per questo ho fondato una web agency all'avanguardia, specializzata nel marketing digitale e nell'ottimizzazione dei flussi di conversione mediante le tecniche più moderne della web analytics. Si chiama OnMarketing.me: se hai bisogno del mio aiuto professionale, contattami pure!

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY