CONDIVIDI
Se c'è un grande pregio di ogni infografica (con le dovute eccezioni, ahimè, causate solitamente da un pessimo design) è la capacità che questi strumenti di comunicazione hanno di esprimere concetti complessi in modo semplice e chiaro.
Non fa eccezione una recentissima infografica sviluppata da SocySind (visibile qui) che illustra efficacemente le nuovissime tendenze del ranking dei nostri contenuti sui motori di ricerca - sì, parliamo ovviamente di SEO - in relazione a quelli che nel nuovo slang di questa specifica branca del marketing vengono chiamati Social Signals, o Segnali Sociali, ossia la popolarità, per così dire, delle nostre pagine web sui social network.
È risaputo, infatti, che una recente novità nel panorama degli algoritmi di classificazione e ranking delle pagine web è data proprio dal ruolo sempre più importante che viene attribuito dai motori di ricerca ai Segnali sociali emanati dai siti di Social Networking e ai servizi di indicizzazione sociale e di microblogging.
Questo avviene sostanzialmente per due ragionevolissimi motivi.
Anzitutto, perché in un panorama in cui tutti noi abbiamo ormai un profilo pubblico almeno su un social network (a cominciare evidentemente da Facebook), i consigli espressi dai propri amici sono più degni di considerazione e fiducia. Insomma, se un sito o una pagina (e quindi un prodotto, un servizio) emette molti segnali sociali, vuol dire che è consigliato da molte persone ai propri amici, quindi è ragionevolmente probabile pensare che questo sito sia affidabile.
Di conseguenza, e siamo al secondo motivo, i Brand che hanno una grande presenza sui social media possono vantare una più grande Brand Loyalty, per cui è corretto renderli più visibili nel ranking dei motori di ricerca.
Nel panorama attuale, Facebook, Twitter e Google+ sono i tre Social Network che vengono presi maggiormente in considerazione dai motori di ricerca.

Che pensano i SEO marketers dei segnali sociali?

Un aspetto interessante della infografica che stiamo prendendo in esame è la percezione di importanza che i segnali sociali hanno nel mondo dei SEO marketers, che si direbbe in costante ascesa. Di certo, quindi, potremo aspettarci nei prossimi mesi, quantomeno da parte delle aziende più attente alla visibilità web e sociale dei propri contenuti, una forte intensificazione delle campagne web volte ad aumentare il proprio gradimento sui principali social network, e di conseguenza una costante crescita di investimenti per creare contenuti multimediali, pagine sociali, forum e giochi (secondo le ultime tendenze, che vedono nella gamification il marketing del prossimo futuro) finalizzati a rendere più visibili le pagine a più alto contenuto commerciale delle nostre aziende.
Staremo a vedere.
Intanto, che succede nel panorama italiano che, secondo le statistiche che ho visto, rimane piuttosto indietro nelle tecniche di SEO? Colleghi marketers, come vedete il futuro social della vostra azienda?

CIAO! Grazie per essere arrivato a leggere fino a qui.

Porto avanti questo blog solo per passione, senza voler fare altro se non avviare un confronto con chi condivide con me l'interesse per tutto ciò che è marketing. Se ti è piaciuto questo post, la soddisfazione più grande che potrai darmi sarà quella di condividerlo sui social media e di lasciare un tuo commento.

Se poi vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti subito alla newsletter!

Inserisci qui il tuo indirizzo e-mail:

Delivered by FeedBurner

1 COMMENT

LEAVE A REPLY